Gli occhi sono la sua passione

frau_urbachJacqueline Urbach è una pioniera nello sviluppo delle lenti a contatto morbide e colorate. Dopo una carriera da imprenditrice negli Stati Uniti è ritornata in Svizzera e da dieci anni gestisce un negozio online di lenti a contatto a Dübendorf.

In California Jacqueline Urbach si dedicò intensamente al glamour degli occhi dei propri clienti. Il suo debutto è avvolto ancora oggi da un grande fascino. A partire dal 1960 sviluppò le prime lenti a contatto colorate e così facendo aiutò leggende di Hollywood come Omar Sharif a ottenere gli occhi tanto impressionanti che i direttori degli studi cinematografici desideravano portare sul grande schermo. L’azienda di lenti a contatto di Urbach, fondata nel 1958, si trovava a Los Angeles, non lontano dagli studi Paramount, nel cuore dell’industria cinematografica.

Negozio online di lenti a contatto
Questa ottica qualificata lavora ancora tutti i giorni nel settore delle lenti a contatto, sebbene non più in America. Attualmente gestisce assieme a suo figlio il negozio online discountlens.ch nella Neugutstrasse, accanto ai vigili del fuoco di Dübendorf. Nelle file di scaffali del magazzino ci sono diverse migliaia di scatole di lenti a contatto di tutti i tipi: lenti a contatto giornaliere e mensili, ma anche lenti a contatto colorate basate sul brevetto di Urbach, nonché prodotti per la cura e accessori. Urbach afferma: «Inviamo giornalmente da 500 a 800 pacchetti». «Il nostro record è di 1600 pacchetti in un giorno.» Nel 2004 a suo figlio venne l’idea di aprire un negozio online. A quell’epoca dirigeva ancora l’Istituto di lenti a contatto situato sulla Löwenplatz di Zurigo, aperto da Urbach già anni prima del suo ritorno dagli Stati Uniti nel 1979. Nei primi anni del 2000 il negozio stava registrando un calo del fatturato. Molti clienti cercavano la consulenza in negozio, ma poi effettuavano sempre con maggiore frequenza gli ordini in internet.Urbach decise di fare ritorno al mondo degli affari e di sostenere suo figlio nella creazione e ottimizzazione del negozio online. Afferma: «Il mio compito principale consiste nello sviluppo di nuove idee, per rendere il negozio ancora più orientato al cliente ed efficiente».Il suo motto è «useability», ovvero usabilità della presenza web per i clienti. Urbach lavora quasi tutti i giorni assieme ai suoi designer web e collaboratori del servizio di assistenza clienti al fine di rendere realtà tutto ciò. Urbach afferma: «Analizziamo ciò che è andato bene e ciò che è andato storto e riflettiamo su come possiamo evitare in futuro gli insuccessi e continuare  a ottenere ottimi risultati».

Invio in otto paesi
Nel frattempo discountlens.ch è diventato il leader nel mercato della distribuzione di lenti a contatto in Svizzera. Inoltre l’azienda consegna la propria merce anche in Germania, Austria, Inghilterra, Irlanda, Spagna, Francia e Italia. Urbach afferma: «Generiamo il 55 percento del fatturato in Svizzera». Per Urbach uno dei fattori di incremento del fatturato deriva dalla sua ventennale attività imprenditoriale negli Stati Uniti: «La mia generosità è tipicamente americana.» Bisogna offrire ai clienti più di quanto si aspettano. Per questo motivo Urbach esorta i suoi collaboratori ad assumere un atteggiamento il meno burocratico possibile in caso di reclami. Tra l’altro da poco i clienti possono sostituire gratuitamente le lenti a contatto in caso di cambio di prescrizione.

Fame di successo
Un’altra cosa che Urbach ha imparato negli Stati Uniti è affrontare coraggiosamente gli insuccessi (si veda il riquadro). Questo atteggiamento si chiama «perseverance» in inglese,  tenacia in italiano. Sottolinea: «Questa è l’unica cosa che consente di ottenere successo nella vita». Urbach non crede che in America sia più facile fare carriera nel settore dell’imprenditoria che in Svizzera: «Dipende solo dalla persona, indifferentemente da dove ci si trovi. Bisogna avere fame di successo.» Anche la politica del personale dell’azienda è caratterizzata da un «approccio pragmatico». Gran parte dei circa 30 collaboratori ha più di 45 anni. «Queste persone sono semplicemente migliori e sono prive di complicazioni», afferma Urbach con assoluta certezza. La maggior parte dei dipendenti sono donne a cui lei ha dato la possibilità di reinserirsi nel mondo del lavoro. «Ho offerto a tutti un’occupazione a tempo parziale in modo che possano adempiere ai loro altri impegni.» Il vantaggio: vengono a lavorare altamente motivati. Urbach afferma: «In tutti questi anni praticamente nessuno si è licenziato, la maggior parte delle persone sono con noi fin dall’inizio».

Amazon come esempio
Al fine di mantenere la propria posizione di leader del mercato, discountlens.ch deve continuare a svilupparsi costantemente. Oltre ai programmi bonus e a una newsletter regolare l’azienda sta considerando l’introduzione dell’opzione di consegna «Same Day Delivery»: seguendo l’esempio di Amazon in futuro la merce potrebbe essere recapitata lo stesso giorno. Inoltre a breve l’azienda avvierà un progetto pilota con corrieri in bicicletta a Zurigo. Urbach prosegue: «I nostri pacchetti sono molto piccoli e sono perfettamente adatti per questo tipo di trasporto.» La maggior parte della concorrenza non è composta da piccoli distributori specializzati in lenti a contatto, bensì da agenzie che collaborano con grossisti o magazzini con un piccolo segmento del loro assortimento dedicato alle lenti a contatto. «Il nostro vantaggio consiste nel fatto che proveniamo dal settore dell’ottica.» Ciò crea fiducia. Urbach considera che un altro degli obiettivi principali sia quello di ottenere nuovi clienti. Urbach afferma: «Solo il 15 percento delle persone che usa le lenti a contatto le ordina tramite internet». Molti temono di non ricevere prodotti originali o sono addirittura preoccupati per la salute dei propri occhi. Al fine di eliminare i dubbi di queste persone, Urbach collabora da due anni con 25 negozi fisici di ottica. Urbach dichiara: «Per molti anni loro ci hanno visto come fumo negli occhi, perché potevamo offrire le lenti a contatto a prezzi più vantaggiosi.» Ma gli ottici traggono beneficio dalla collaborazione con discountlens.ch perché con ogni cliente online ottengono anche una nuova persona che pota occhiali. Il mercato si prospetta essere molto promettente per il futuro. Ciò nonostante questo per Jacqueline Urbach non è un motivo per riposare sugli allori e condurre una vita placida da anziana: «Qui mi devo confrontare sempre con cose nuove. Questo è il mio elisir della vita.

«Tenacia,questa è l’unica cosa che consente di ottenere successo nella vita.»
Jacqueline Urbach
Proprietaria di discountlens.ch/it

Start-up con lenti a contatto
Jacqueline Urbach a 24 anni, dopo essersi formata come ottica, emigrò negli Stati Uniti. Nel 1958 fondò a Los Angeles la sua prima ditta di lenti a contatto: la Urbach Optical Company. Qui sviluppò un nuovo procedimento di produzione con nuovi materiali per le lenti a contatto che brevettò nel 1968. Il maggiore potenziale di vendita era però rappresentato dalle lenti a contatto morbide introdotte in questo periodo. Urbach iniziò a sviluppare il materiale morbido per le lenti a contatto. Dopo averlo brevettato la Food and Drug Administration assoggettò le lenti a contatto morbide alla legge sui medicinali, in modo che da allora si applicarono le stesse condizioni adottate per l’introduzione di un nuovo farmaco. Al secondo tentativo la Urbach Optical ottenne il permesso di vendere le lenti morbide a clienti selezionati. Nel 1974, indebolita economicamente, Urbach vendette la sua azienda alla Tool Research Engineering. Un contratto di lavoro precedentemente concordato con provvisione sulle vendite saltò. Nel 1979 Urbach ritornò in Svizzera dove si occupò della gestione dell’Istituto di lenti a contatto da lei fondato nel 1968 nella Löwenplatz di Zurigo. Nel 1998 lasciò l’Istituto a suo figlio Steven che attualmente si occupa della gestione del negozio online discountlens.ch.

Il giornalista Jörg Marquardt : ” Gli occhi sono la sua passione ” , Zürcher Oberländer 05/04/2016

Ordinare lenti a contatto 

 

One comment on “Gli occhi sono la sua passione
  1. Il ne faudrait pas que le forum, la foire du village, prenne le passur le fronton de la maison du peuple, libre et républicaine,non, il ne faudrait pas le croire, dans les allées de la foire.Le billet d’abord, les femmes et les enfants après,s’il reste de la place dans les cecauaex.Hierarchiterturvlement.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *